Sede di Sesto San Giovanni


Via Puricelli Guerra, 14
20099 Sesto San Giovanni (MI)
Telefono: 0222474546
FAX: 0224301847
E-mail: sesto@laudioprotesi.it

Sede di Rho


Via Martiri della Libertà, 2
20017 Rho (MI)
Telefono: 0293162392
FAX: 0293184770
E-mail: rho@laudioprotesi.it

Udito

Il mondo straordinario dell’udito

E’ affascinante scoprire quanto l’udito sia complesso e straordinario. Pensate: è il primo dei nostri cinque sensi a svilupparsi fin dal momento del concepimento. A partire dai primissimi momenti della nostra vita, infatti, la natura ci ha dotati di un canale privilegiato di comunicazione con il mondo. Ascoltare i suoni di ciò che ci circonda è uno strumento di apprendimento fondamentale per tutto lo sviluppo della persona.

L’orecchio e le sue parti

L’organo fondamentale dell’udito è l’orecchio, che capta i suoni, li traduce in impulsi elettrici e li trasmette, per mezzo del nervo acustico, al cervello. L’orecchio si divide in 3 parti principali:

 1 – Orecchio esterno

L’orecchio esterno è costituito dalla parte cartilaginea e visibile dell’orecchio (ovvero il padiglione) e dal canale uditivo. La sua funzione è quella di raccogliere e potenziare i suoni, convogliandoli verso l’interno e di fungere da meccanismo di protezione per l’orecchio medio. Il condotto uditivo ha una forma che varia da persona a persona. In genere ha la lunghezza di 2,5 cm e un diametro di circa 8 mm. La curvatura naturale del canale uditivo impedisce all’acqua e alle altre particelle esterne di penetrare nel condotto e proprio grazie alla sua particolare forma, il condotto uditivo potenzia i suoni che sono importanti per l’intelligibilità del parlato .

2 – Orecchio medio

L’orecchio medio è una cavità piena di aria situata dietro il timpano. L’orecchio medio provvede a equalizzare le differenze di pressione, elaborare e trasmettere il segnale sonoro ed a proteggere l’orecchio interno. La cavità dell’orecchio medio ospita i tre più piccoli ossicini del nostro corpo: il martello, l’incudine e la staffa. Questa catena di ossicini forma un meccanismo di leva in grado di condurre le vibrazioni dal canale uditivo e dal timpano fino al fluido dell’orecchio interno. I problemi dell’orecchio medio, come ad esempio le infezioni oppure le alterazioni del condotto uditivo, del timpano o della catena di ossicini, possono portare alle ipoacusie trasmissive.

3 – Orecchio interno

L’orecchio interno è una cavità piena di fluido dove sono collocate gli organi sensori dell’udito e quelli dell’equilibrio. L’organo dell’equilibrio è costituito da canali semicircolari sensibili al movimento, detto labirinto. L’organo sensorio dell’udito, invece è detto coclea. Esso contiene le parti fondamentali dell’udito, l’organo del Corti e le cellule ciliate.

I problemi dell’orecchio interno, come ad esempio i danni alla coclea ed il deperimento delle cellule ciliate, possono portare alle ipoacusie neurosensoriali.

Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

Scrivi alla sede di:

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio