Sede di Sesto San Giovanni


Via Puricelli Guerra, 14
20099 Sesto San Giovanni (MI)
Telefono: 0222474546
FAX: 0224301847
E-mail: sesto@laudioprotesi.it

Sede di Rho


Via Martiri della Libertà, 2
20017 Rho (MI)
Telefono: 0293162392
FAX: 0293184770
E-mail: rho@laudioprotesi.it

Forniture A.S.L.

I nostri centri dispongono di attrezzature all’avanguardia e possono fornire alle ASL gli apparecchi acustici per le persone che rientrano nei parametri stabiliti dalla Legge 833/78.

Inoltre, si effettuano gratuitamente controlli dell’udito e visite – anche a domicilio – per la regolazione, la manutenzione e l’assistenza degli apparecchi acustici ed i loro accessori.

Ecco qualche informazione utile per voi:

Quali sono i requisiti per ottenere la fornitura degli apparecchi acustici e dei sussidi previsti?
La fornitura dei sussidi protesici è disciplinata dal Nomenclatore Tariffario strumento previsto dall’art. n. 26 della legge 833, 23.12.1978; emanato dal Ministero della Sanità. Il Nomenclatore Tariffario fornisce le indicazioni per effettuare correttamente la prescrizione protesica, le tariffe e i tempi minimi per la sostituzione delle protesi. In alcuni casi, inoltre, l’applicazione degli apparecchi acustici è a totale carico del sistema sanitario nazionale.

Contattateci per sapere se anche voi potete usufruire della copertura nell’acquisto degli apparecchi acustici.

Posso avere un apparecchio acustico migliore ?
L’assistito può scegliere un apparecchio più evoluto rispetto a quanto previsto dal Nomenclatore, facendosi carico della differenza economica. Questa possibilità si chiama “riconducibilità”. Oggi gli apparecchi riconducibili sono moltissimi, sia endoauricolari che retroauricolari, sia programmabili che digitali. Chiedeteci informazioni in merito, sapremo consigliarvi la soluzione più conveniente.
Ogni quanti anni ho diritto alla sostituzione dei miei apparecchi ?
Per legge, la sostituzione degli apparecchi acustici è possibile ogni cinque anni, mentre per i dispositivi FM per la comunicazione assistita ogni otto anni.

Sono previsti il rinnovo e la sostituzione degli apparecchi anche in tempi inferiori ai cinque anni, qualora ci sia una precisa relazione dello specialista che attesti particolari necessità rieducative o condizioni psicofisiche di particolare rilevanza, invalidità o altro). Per i minori di età, inoltre, non esistono limitazioni.

Cosa succede se smarrisco i miei apparecchi?

Se nell’arco dei cinque anni, si verificano casi di smarrimento, rottura o cattivo funzionamento dovuto ad eccessiva usura, non adeguatamente riparabile, può essere richiesto il rinnovo della fornitura che verrà comunque erogata non più di una sola volta, nell’arco di tempo previsto dalla legge.

Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

Scrivi alla sede di:

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio